header
L’AVVOCATO PARLA INGLESE

John Peter Sloan – la ScuolaL’AVVOCATO PARLA INGLESE – Accordo fra Cassa Forense e la “John Peter Sloan – la Scuola” per workshop e corsi anche di legal english

Luciano: “vogliamo essere sempre più vicini ai nostri iscritti e venire incontro alle loro esigenze concrete e quotidiane”.

Qual è la differenza fra “barrister” e “solicitor”?
Perché esistono i “lawyers” e gli “attorneys”?
e ancora
come muoversi fra “common law” e “civil law”?

Sono solo alcune delle domande alle quali gli avvocati italiani sono chiamati a rispondere, quasi quotidianamente, nell’ambito della propria professione, sempre più internazionale.
La lingua inglese è senza dubbio, al pari della formazione, uno strumento di crescita personale che mette il singolo professionista nelle condizioni di essere sempre più al passo con i tempi. Cassa Forense ha registrato l’urgenza di questo problema (la maggior parte degli avvocati italiani non conosce l’inglese) e ha stipulato una convenzione con la “John Peter Sloan- la Scuola”.

Per la prima volta, grazie alla collaborazione con Cassa Forense e alcuni Ordini degli avvocati, sarà possibile partecipare a workshop di tre ore sulla lingua inglese realizzati da un team di “teacher” che girerà l’intero territorio nazionale per una didattica itinerante, a partire da questo mese.

Saranno raggiunte le seguenti città: Milano, Brescia, Como, Varese, Venezia, Parma, Torino, Vercelli, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Velletri, Salerno, Napoli, Catania e Palermo.

Ai lavori potranno partecipare tutti gli iscritti agli Ordini degli avvocati, anche di città diverse da quelle che ospiteranno i singoli incontri.

Inoltre, a prezzi agevolati, sono stati organizzati corsi di lingua inglese dal vivo a Roma e Milano (presso le sedi della John Peter Sloan) o in video conferenza via web e corsi di “legal english”.

Sono quattro le tipologie di corsi: Only You (lezioni individuali), Brainwash (lezioni individuali intensive), Me & You (lezioni per piccoli gruppi di avvocati), Get Ready to Fly (lezioni per gruppi di avvocati).
La convenzione con Cassa Forense è stata presentata giovedì 13 novembre nella sede dell’Ente di previdenza e di assistenza degli avvocati italiani.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato il presidente della Cassa Nunzio Luciano – è quello di creare i presupposti per un Ente che sappia essere il più vicino possibile alle esigenze dei propri iscritti.
Vogliamo rappresentare un punto di riferimento per tutti gli avvocati italiani, risolvere i loro problemi quotidiani, in sintonia con gli Ordini e le diverse associazioni forensi. La conoscenza della lingua inglese rappresenta per moltissimi avvocati un’esigenza imprescindibile per porre la nostra attività in linea con gli standard qualitativi europei della professione e agevolare la consultazione di fonti normative, giurisprudenziali e dottrinarie riconducibili ad una legislazione sempre più sovranazionale. In tal senso – ha affermato Luciano – stiamo potenziando il lavoro della Commissione Europa della Cassa Forense che organizzerà a dicembre un convegno sulle implicazioni comunitarie della nostra professione”.

Leggi l’articolo completo qui: Diritto24

novembre 19th, 2014

Ultime news
Rassegna stampa